Chitarra elettrica per iniziare a suonare. Come e quale scegliere!

Chitarra elettrica per iniziare a suonare. Come e quale scegliere!

Home » Chitarre Elettriche, recensioni, consigli e informazioni. » Chitarra elettrica per iniziare a suonare. Come e quale scegliere!

Qual’è la migliore chitarra per iniziare a suonare?

La scelta di pubblicare un articolo dedicato alla chitarra elettrica per iniziare poco prima di Natale non è casuale; è questo il periodo dove si fanno regali e vengono venduti il maggior numero di strumenti soprattutto entry level. Se avete alle spalle studi di chitarra classica o comunque mettete le mani sullo strumento con una certa abilità questo articolo non è adatto a voi. In questo post mi rivolgo a chi ha imbracciato un paio di volte la chitarra di un amico e ha sentito scattare qualcosa; quel qualcosa che ora lo ha portato qui e su altre pagine web a capire quale sarà la sua prima chitarra elettrica.

chitarra per iniziare

Nota di Redazione.

Se non sei alle prime note e comunque interessato a leggere questo articolo ti anticipo che per descrivere le chitarre proposte non userò termini come shape del manico, radius, diapason o altri termini tecnici utilizzati per specificare le caratteristiche di uno strumento. È un post dedicato ai veri entry level! Ai miei inizi se mi avessero messo in testa tutte queste parole, informazioni, dettagli probabilmente avrei lasciato la chitarra al negozio. Scegliere la prima chitarra per me è una cosa da fare di pancia e istinto e un po’ di testa.

Ma posso iniziare subito dalla chitarra elettrica?

Certamente si. Chitarra elettrica e classica sebbene siano lo stesso strumento hanno tecniche e modi di suonare diversi. Ci sono motivazioni valide per cui alcuni consigliano di iniziare con la chitarra classica, altre altrettanto valide per iniziare subito con la chitarra elettrica. Non è però tema dell’articolo fare questa analisi, quindi per toglierti ogni dubbio ti propongo di prenderla così (è molto rock’n’roll quello che sto per scrivere): fregatene!

Lascia perdere le motivazioni per cui è meglio una cosa o l’altra, fai la tua strada; prendi la tua prima chitarra elettrica e inizia a esercitarti vedrai che le soddisfazioni arriveranno!

Iscriviti al canale YouTube.

Ricordati di attivare le notifiche!

Come scegliere la chitarra elettrica per iniziare.

Stiamo parlando della tua prima chitarra elettrica, vuol dire che ancora non conosci cosa è più adatto alla tua mano e ne passerà di tempo prima che tu ne sia pienamente consapevole. Tieni da parte per il futuro i consigli su cosa è più o meno comodo e performante, non dargli troppo peso ora. Ricorda sempre: quello che è perfetto per altri potrebbe non esserlo per te.

Seguire i propri gusti.

Se hai deciso di imparare a suonare la chitarra hai sicuramente piacere nell’ascoltare musica. Avrai quindi preferenze musicali, cosa ti piace più e cosa ti piace meno, questo è già un indizio su come orientare la scelta. Ogni modello di chitarra elettrica ha un suo timbro sonoro, più o meno famoso all’interno della storia della chitarra elettrica. I modelli più celebri hanno caratterizzato negli anni il suono di band, generi e artisti. Se hai una passione sfrenata per una band, un artista o un genere, la tua scelta può seguire questo spunto.

guitar shop-tortona-italy-fender-stratocaster
Stratocaster in esposizione presso Guitar Tortona (AL).

Fattore Budget.

Fattore altrettanto importante nella scelta del nostro primo strumento è il budget a nostra disposizione. Fortunatamente il mercato oggi offre molti prodotti per ogni fascia di prezzo. Puoi trovare chitarre elettriche a partire da 80,100 euro ma le sconsiglio vivamente, a meno che si tratti di strumenti usati a prezzo d’occasione. Sconsiglio chitarre in questa fascia di prezzo per un motivo prettamente tecnico; l’approssimazione con cui sono costruite non permette di metterti in mano uno strumento che possa farti progredire. Diciamo che viene tutto più complesso e anche a livello sonoro non offrono granché.

Tra i 150 e 300 euro troviamo quella che considero la vera fascia entry level, riferendosi sempre al prodotto nuovo. In questa fascia di prezzo troviamo chitarre più o meno valide per iniziare. Offrono la possibilità di essere preparate adeguatamente per suonare e sono strumenti a cui in futuro si possono apportare miglioramenti.

Iscriviti alla Newsletter!

Mi prendo cura della tua email.
Odio lo spam quanto te!
La mia filosofia di Newsletter.

Nella fascia superiore, tra i 300 e 600 euro, ci sono strumenti che consiglio solamente a chi, pur essendo il suo primo strumento, ha le idee ben chiare su cosa voglia arrivare a suonare. Più imparate e più la voglia di provare qualcosa di diverso, un suono, un genere si farà sentire. Potreste completamente cambiare il vostro ambito musicale preferito e scoprire che la chitarra che vi è costata 500 euro non vi permette di eseguire certi brani, di tirare fuori certi suoni. Meglio rimandare questa spesa superiore a fronte di una scelta futura più consapevole.

Tenete presente che oltre al costo della chitarra dovete far rientrare nel vostro budget anche un amplificatore e un altro paio di cose che vedremo a breve.

Chitarra elettrica per iniziare a suonare, ecco quali.

chitarra elettrica per iniziare_squier stratocaster

La fascia di riferimento è quella entry-level da 150 a 300 euro.

Squier Stratocaster

La Stratocaster non è solo una chitarra, è un icona! Una delle chitarre più famose e imitate di sempre. Per la sua fama e per caratteristiche tecniche è la prima scelta di tantissimi chitarristi alle prime armi. Squier, brand di prodotti economici del gruppo Fender, propone tre linee di Stratocaster. La serie Classic Vibe, la più costosa delle tre linee, propone riedizioni di modelli passati della Stratocaster. Come chitarra elettrica per iniziare la Squier Stratocaster è ottima. Costruttivamente e timbricamente valida è una chitarra versatile e comoda da imbracciare. L’artista di riferimento per la stratocaster non può che essere Jimi Hendrix.

chitarra elettrica per iniziare_epiphone sg

Epiphone SG

Epiphone, così come Squier per Fender, è un brand del gruppo Gibson che ripropone i modelli della casa principale in versione economica. La SG, chiamata anche Diavoletto è leggermente più scomoda da imbracciare rispetto a una Stratocaster, la tipologia costruttiva diversa rende le corde leggermente più morbide rispetto ai modelli Fender e Squier. Agli inizi corde più morbide possono facilitarvi lunghe sessioni di studio. L’accordatura è più stabile e il suo suono è più cicciotto. Ha fatto la storia del suono hard-rock e come artista di riferimento vi propongo Angus Young degli AC/DC.

chitarra elettrica per iniziare_ibanez rg

Ibanez RG

La RG è una linea di Ibanez che comprende chitarra entry-level fino ai modelli più costosi. Il design riprende le forme Stratocaster in maniera più spigolosa e moderna. È una chitarra comoda, un manico più sottile rispetto alle proposte precedenti renderà più semplice il fraseggio. Il cambio corde risulta più complicato rispetto alle Epiphone e Squier, per via della diversa tipologia di ponte. Artista di riferimento è Steve Vai, la sua chitarra non è proprio una RG ma sono parenti strette.

chitarra elettrica per iniziare_yamaha pacifica

Yamaha Pacifica

Le chitarre elettriche della serie Pacifica di Yamaha sono ottime anche se meno blasonate. Si tratta di un mix tra la Stratocaster e la serie Rg di Ibanez.

Serve altro?

Veloce carrellata di altri prodotti che vi servono per iniziare a suonare!

  • Oltre alla chitarra dovrete dotarvi di un amplificatore, pochi watt per casa bastano e avanzano, i piccoli amplificatori entry level solitamente hanno i due canali, il pulito e il distorto (per rockeggiare).
  • Qualche plettro di spessori diversi così da trovare quello più adatto a voi; non troppo sottile mi raccomando, inizialmente vi sembrerà più facile ma se volete studiare con metodo è buona cosa un plettro abbastanza rigido. Nulla è vietato comunque!
  • Corde di ricambio! È facile agli inizi colpire le corde con troppa forza e romperle, soprattutto quelle sottili. Con il tempo la vostra sensibilità cambierà e rompere corde accadrà sempre meno. Qualche corda di ricambio vi permette di sostituire al volo quella rotta e riprendere a suonare immediatamente.
  • Abbiamo parlato di corde, vi serve un accordatore! Quelli da 20 euro vanno più che bene. Per ora non serve spendere di più.
  • Ehi!!! Ricorda di prendere anche un cavo per collegare la chitarra all’amplificatore!

Starter Pack

Squier e Epiphone commercializzano anche dei box con tutto quello che serve per iniziare: chitarra, amplificatore, corde, plettri. Nei mesi prima e dopo Natale è più facile trovarli rispetto al resto dell’anno. Si trovano tra i 250 e 300 euro.

chitarra elettrica per iniziare_squier starter pack

Quindi quale chitarra acquistare?

Vi piace di più la Strato nera rispetto alla SG rossa? Prendete la Strato nera! I modelli che vi ho presentato così come altri di pari qualità che potrebbe proporvi un negoziante vanno benissimo! Uno strumento deve anche piacere, alla vista, al tatto! Se una chitarra vi ispira buone sensazione non abbiate dubbi; seguite l’istinto, usate la forza! La mia chitarra elettrica per iniziare è stata una Hohner ST Special, una delle tantissime copie delle Stratocaster. La uso ancora, è spesso soggetta a modifiche, esperimenti e si rivela sempre un valido strumento di backup.

Ti è piaciuto questo articolo?

Fammelo sapere! Con un like alla pagina facebook o condividendo l’articolo sul tuo social network preferito, mi aiuti così a far crescere questo blog. Grazie!

…e se hai qualcosa da dire, puoi lasciare il tuo commento qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

alimentatore ricaricabile pedali chitarra pedaliera eneloop pedal juice sanyo effetti
Up Next:

Alimentatore ricaricabile per effetti. Sanyo Eneloop Pedal Juice.

Alimentatore ricaricabile per effetti. Sanyo Eneloop Pedal Juice.